Pd, De Maria (area Martina): serve rigenerazione autentica

Pol/Vep

Roma, 11 gen. (askanews) - "Zingaretti nelle sue riflessioni di oggi apre una prospettiva interessante. Di cui avremo modo di discutere nel Partito Democratico. Maurizio Martina ne aveva già parlato in una sua recente intervista. È l' idea di una nuova stagione per il Partito Democratico, che si può aprire dopo le elezioni regionali del 26 gennaio. Non un nuovo congresso ma una fase costituente, che ritrovi le ragioni che ci hanno portato a dare vita al PD: l'apertura a tante forze ed energie e l'unità in un progetto comune delle grandi culture riformiste del Paese". Così Andrea De Maria, coordinatore nazionale dell'area Fianco a Fianco, che fa riferimento all'ex segretario Pd Maurizio Martina.

"Serve una iniziativa davvero forte e credibile, per costruire un grande partito, radicato ed organizzato, capace di far crescere una classe dirigente non improvvisata, seria e competente. Ora concentriamoci sulle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria. In Emilia-Romagna ci sono tutte le condizioni per la vittoria di Bonaccini, del Centrosinistra e del PD. Condizioni da consolidare nel massimo impegno di tutti in questi ultimi giorni di campagna elettorale. Non dimentichiamo che una parte ormai significativa dell'elettorato decide negli ultimi giorni ed anche per questo serve ora la mobilitazione più larga e convinta. Poi bene si promuova un congresso costituente, un momento alto e vero di confronto ed elaborazione politica", conclude De Maria.