Pd: Martelli, 'i reggi moccolo di Conte fanno una corrente contro Letta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 apr (Adnkronos) – "A poche settimane da quando Enrico Letta ha lanciato a Conte la sfida per la guida della coalizione di centro sinistra, Goffredo Bettini lancia Agorà, la sua nuova corrente – o campo o piazza come a lui e a Zingaretti piace chiamare i propri parti". In un lungo post di Facebook, Claudio Martelli risponde con decisione a Goffredo Bettini all'indomani del battesimo della sua area politica.

Il punto di partenza dell'ex vice segretario del Psi è il fatto che la Agorà di Bettini "si ispirerà al socialismo e al cristianesimo": "Che mielosa vaghezza", scrive Martelli. "Forse Bettini si riferisce all’atto di nascita dei comunisti italiani che pretendendo di cambiare il nome del PSI in PCI nonché l’espulsione di Turati e dei riformisti provocarono la scissione del 1921 mentre il fascismo era sull’uscio? O l’aver bollato Giacomo Matteotti appena assassinato “un cavaliere del nulla”? O l’aver ingiuriato per anni come ‘socialfascisti’ Turati, Rosselli, Buozzi?", prosegue l'ex ministro della Giustizia, oggi direttore de 'L'Avanti!'.

"O l’aver svilito il ruolo delle brigate Matteotti e di Giustizia e Libertà per appropriarsi della Resistenza suscitando lo sdegno di Sandro Pertini? O l’aver bollato prima Saragat, poi Nenni, poi Craxi come traditori della classe operaia? E le riforme del centro sinistra compreso lo Statuto dei diritti dei lavoratori come “un servizio reso ai padroni”? O, ancora, l’aver definito l’unico governo a guida socialista della storia d’Italia come “un pericolo per la democrazia”?", continua l'elenco di Martelli.