Pd, Meta: rilanciare il partito per aprirlo a sfida utile al paese

Pol/Gal

Roma, 11 gen. (askanews) - "Nicola Zingaretti ha ribadito ancora una volta la strada da seguire per rilanciare ed aprire il Partito Democratico contaminandolo con forze nuove, con l'associazionismo diffuso, con le esperienze civiche per rafforzare quel campo largo in alternativa alla destra sovranista, conservatrice e reazionaria. Una sfida iniziata già con "Piazza Grande" all'indomani della peggiore sconfitta per il principale partito di centrosinistra che rischiava di essere relegato nell'irrilevanza. In questi mesi di segreteria Zingaretti sono stati fatti dei notevoli passi avanti in termini di credibilità, unità del partito e di proposta politica, ma non possiamo illuderci che serva solamente un tagliando, un maquillage dopo quanto è avvenuto lo scorso agosto. Serve un congresso per rilanciare il Pd, per aprirlo e per costruire una proposta politica utile prima di tutto al Paese, in un quadro di bipolarismo chiaro che vede da una parte le forze progressite, ambientaliste, europeiste e dall'altra la destra sovranista. Di questo parliamo e per questo combatteremo". Così in una nota Michele Meta, dirigente e capo della segreteria politica del Pd.