Pd: militanti protagonisti e centrosinistra che dialoga con M5s, la linea Letta/Adnkronos (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Sul fronte governo, Letta si concentra sul dl imprese e sul Pnrr che per il Pd deve avere al centro "donne, giovani e Sud" su cui ieri la delegazione dem si è confrontata con il premier Mario Draghi. E il segretario propone un 'patto di ricostruzione' modello Ciampi. "Dobbiamo pensare a una ripartenza non del giorno dopo, ma che lasci il segno per i prossimi anni. Voglio proporre al governo, alle forze politiche di maggioranza, alle parti sociali che si faccia cosa come Ciampi nel luglio del '93, facciamo una patto per la ricostruzione del Paese".

"Un patto con tutti i rappresentanti del lavoro, delle imprese, delle Pmi e tra le forze politiche che sostengono Draghi -ha aggiunto il segretario del Pd-. Sono convinto che Draghi abbia la legittimazione e la forza per un grande patto Europeo che sta dentro il Next generation Eu".

Infine un passaggio sulle amministrative e l'autonomia dei territori. E quindi i diritti su cui Letta insiste. "Chi pensa di poter arrivare meglio alla fine del mese senza parlare di diritti ha un’idea strana della nostra comunità", scandisce il segretario che chiede un impegno diretto al governo su Zaki. "Sono soddisfatto del gesto importante del Parlamento con il voto all'unanimità sulla cittadinanza per Patrick Zaki e noi chiediamo al governo di dare seguito a quella decisione del Parlamento"