Pd, Nobili: a scuola Renzi M5s verrebbero scartati perché incapaci

Pol/Bac

Roma, 29 lug. (askanews) - "Le parole della Baldino su Renzi sono un esempio della malafede e della meschinità a cui possono arrivare le farneticazioni di chi, per nascondere la propria disastrosa incapacità, cerca di demolire le capacità altrui". Lo dichiara Luciano Nobili, deputato del Pd e presidente di Sempreavanti, a proposito delle dichiarazioni della deputata M5s, Vittoria Baldino, su Renzi.

"In un solo anno - spiega - il Movimento 5 Stelle sta demolendo pezzo per pezzo i risultati economici raggiunti dai governi a guida Pd mettendo in ginocchio il Paese. L'unica attività a cui si sono dedicati davvero è la comunicazione necessaria a coprire la rovina in atto, senza disdegnare il ricorso alle fake news. Visto che la Baldino si preoccupa per i giovani, spieghi ai giovani l'accanimento dimostrato dal suo governo contro di loro. Spieghi ai giovani il senso di una misura come Quota 100, con cui si spende 27 miliardi senza creare un posto di lavoro. Spieghi ai giovani perché il suo governo si impegnato anima e corpo nel reddito di cittadinanza, provvedimento che li umilia, li condanna al lavoro e alla disoccupazione quando il Jobs act di Renzi ha ridato invece lavoro e speranze a oltre un milione di loro. Spieghi ai giovani che bisogno c'era di adottare quel decreto Dignità che ne ha fatti licenziare a migliaia". "Se la Baldino volesse invece imparare qualcosa, presenti pure una domanda per entrare nella scuola di Renzi. E magari dica a Di Maio e Toninelli di unirsi a lei. Il problema è che la scuola è aperta solo ai giovani in gamba. Per cui temo che lei, Di Maio e Toninelli verrebbero quasi sicuramente scartatati. Come preso verranno scartati dagli italiani", conclude.