Pd, Orlando: spero Calenda ci ripensi e rimanga interlocutore -2-

Pat

Roma, 28 ago. (askanews) - "Io ho idee molto lontane da quelle di Calenda - ha aggiunto l'ex ministro -, ma non mi sento di dire che se qualcuno se ne va stiamo meglio. Non lo pensavo quando se ne sono andati Bersani e quelli di Leu e non lo penso oggi se se ne va Calenda". Infatti "un grande partito che vuole vincere, che vuole battere la destra, che vuole provare a cambiare un paese ha bisogno di uno spettro di posizioni molto larghe. Non penso che si sia nella frammentazione un effetto moltiplicatore". Quindi "mi auguro che Calenda ci possa ripensare e mi auguro che rimanga un interlocutore e che non ci siano altre rotture".