**Pd: Palazzi, 'area Delrio? da sindaco resto fuori, mia battaglia è per amministratori dem'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 ago. Adnkronos) – "C'è stato un confronto con Delrio che è un amico, ma come sindaco non sono iscritto a nessuna corrente. Detto questo – ne parlai con Zingaretti prima e anche nell'ultima call con i sindaci con Letta – sono convinto, insieme a molti altri, che il Pd debba mettere al centro i propri amministratori, valorizzare questa classe dirigente. E non solo a parole". Mattia Palazzi, sindaco dem di Mantova, risponde così all'Adnkronos rispetto alla nuova componente, Comunità democratica, animata da Graziano Delrio e che raccoglie diversi esponenti che appoggiarono la candidatura di Maurizio Martina, come fece lo stesso Palazzi.

"Lo dico da un po' di tempo e continuo a pensare che il Pd debba fare leva sui propri amministratori e non solo a parole ma con i fatti. Questo è un impegno mio e di tanti altri sindaci a prescindere da che segretario hanno votato al congresso", spiega Palazzi.

"E' un tema strutturale che si pone da parecchio tempo: il Pd ha tantissimi amministratori, sono migliaia, amministratori che spesso hanno vinto anche quando a livello nazionale il Pd non sfondava. E' vero che le amministrative sono uno sport diverso dalle politiche ma c'è una classe dirigente che governa i territori, spesso molto bene e che ha vinto. Un partito che non valorizza questa classe dirigente, è un partito che manca di un pezzo fondamentale anche per rinnovare lo sguardo sulla società".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli