Pd Piemonte: buco sanità non è allarmante, governo aumenti fondo -2-

(Segue)

Torino, 29 lug. (askanews) - "Governare significa trovare il punto di equilibrio tra la capacità di erogare servizi e la compatibilità economica - afferma il portavoce del Pd in Commissione Sanità Raffaele Gallo - Nei cinque anni passati la Giunta Chiamparino ha fatto scelte precise per contenere la spesa, come ha riconosciuto lo stesso assessore Icardi, senza recare ulteriori disagi ai cittadini".

"E' importante sottolineare, in particolare, il contenimento della spesa farmaceutica attraverso le gare centralizzate. In merito, poi, all'apertura alla sanità privata annunciata da Cirio, è importante chiarire che i maggiori fondi per gli erogatori privati non vadano a discapito della sanità pubblica. Quindi, come ha intenzione di fare Icardi?", è l'interrogatorio posto da Gallo.

"Come Pd, poi, crediamo sia urgente che la Regione si doti di un piano socio-sanitario per affrontare questioni non più differibili come le cronicità, la non-autosufficienza e le post-acuzie. Se si ritiene che queste siano priorità, allora bisogna fare scelte precise in termini di politica sanitaria", ha precisato il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti.