Pd primo partito in tutte le città. FdI cresce e M5s tracolla

·2 minuto per la lettura

AGI - Le elezioni amministrative potrebbero ridisegnare e invertire gli equilibri di forza tra centrodestra e centrosinistra. Con il tracollo del Movimento 5 stelle, l'altro dato che emerge dalle urne è un ritorno a una sorta di bipolarismo con due schieramenti contrapposti. Almeno è quanto si evince da una primissima analisi dei dati, seppur ancora parziali, nelle grandi città.

A rivendicare il primato per i dem è Francesco Boccia, responsabile Enti locali della segreteria dem. "La cosa più importante è che il Pd è il primo partito in tutte le città", osserva.

Nel campo avverso, regge Forza Italia (anche se prosegue il trend degli ultimi anni che vede il partito azzurro perdere consensi). Subisce una battuta d'arresto la Lega, che perde voti in diverse città del Nord, tra cui la stessa Milano, mentre Fratelli d'Italia guadagna consensi.

Osserva Giorgia Meloni: "Secondo i dati a disposizione, con un rapido calcolo fatto in questi minuti, direi che oggi FdI sui numeri assoluti si afferma come primo partito all'interno del centrodestra".

Stando ai primi dati, via via che lo spoglio delle schede va avanti, il Pd potrebbe essere il primo partito a Milano, Torino, e Bologna, buon risultato anche a Trieste. La Lega si arresta: a Milano il partito di via Bellerio si fermerebbe in base ai primi dati sotto il 12% (alle ultime europee aveva incassato il 27), mentre FdI tallonerebbe a solo due-tre punti di distanza e, comunque, risulta in crescita nella maggioranza delle città del nord. 

È nella 'rossa' Bologna il miglior risultato che FdI si appresta a incassare. Il partito di Giorgia Meloni si attesterebbe a quota quasi 13% sotto le due Torri (nel 2016 non raggiungeva nemmeno il 3%), mentre la Lega si ferma sotto l'8%.

A Roma FdI sfiorerebbe il 18% (nel 2016 non raggiunse per poco il 13%) e si candida ad essere il primo partito nella Capitale.

Il Pd a Milano sarebbe a quota oltre 30%. Crollo dei 5 stelle, che però tiene e anzi cresce a Napoli, dove incasserebbe quasi il 12%. A Torino e a Roma il Movimento ottiene solo un terzo dei voti rispetto a quelli ottenuti nel 2016. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli