Pd: Prodi, 'tassa successione e dote giovani bella trappolina per Letta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 giu. (Adnkronos) – "La faccenda dell'eredità è una piccola riflessione in un ambito totalmente più ampio, è stata una bella trappolina per Letta, ma non è una direzione di politica. In secondo luogo, siamo di fronte a uno strano cambiamento del mondo che io non prevedevo. La politica americana interna è cambiata in maniera così radicale che sta cambiando il mondo. Un cambiamento così radicale che non mi aspettavo e io non escludo che questo riporti nella testa della gente un discorso di centrosinistra". Lo ha detto l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi a 'DiMartedì' su La7, a proposito della proposta del segretario dem di una 'dote' per i giovani da una tassa di successione sui redditi più alti. "Biden ha parlato di imposte e nessuno si è messo a ridere – osserva Prodi – anzi, abbiamo avuto i 10 più ricchi degli Usa che hanno detto: ma sai che forse ha ragione…".