Pd Reggio Emilia: su Bibbiano scempio partiti a scopo elettorale

Pat

Bologna, 4 dic. (askanews) - In questi mesi "abbiamo assistito ad un continuo scempio", prima di tutto "a danno della Costituzione, del sistema giudiziario e delle regole stesse della democrazia, prima ancora che a danno di questo o quell'inquisito o imputato, uno scempio perpetrato da alcune forze politiche unicamente a scopo elettoralistico". E' il commento del gruppo del Partito democratico in Consiglio comunale di Reggio Emilia, a commento della sentenza della Corte di Cassazione con cui vengono revocati i provvedimenti di restrizione della libertà a suo tempo emessi nei confronti del sindaco di Bibbiano Andrea Carletti.

Uno "scempio", secondo i consiglieri del Pd, che "potrebbe mettere seriamente a rischio la tutela dei minori oggetto di violenze domestiche, criminalizzando chiunque si occupi della loro difesa ed abbia la pesante responsabilità di prendere decisioni difficili come, nei casi più gravi, l'allontanamento dalla famiglia naturale".

Da qui la decisione di "rompere il silenzio" di queste settimane tenuto "per quel rispetto, che non verrà mai meno, del lavoro dei magistrati, degli avvocati e in generale degli operatori del nostro sistema giudiziario, per affermare la nostra solidarietà e vicinanza ad Andrea Carletti e la soddisfazione per la libertà riconquistata".

(segue)