Pd: Regione Lombardia risponda su ospedali Santi Carlo e Paolo

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 18 giu. (askanews) - "Cari Fontana e Moratti, servono risposte coraggiose e veloci, non possiamo rischiare di perdere altro tempo prezioso". Lo ha scritto in una nota la segretaria metropolitana del Pd Milano, Silvia Roggiani, in relazione agli ospedali milanesi San Carlo e San Paolo, che secondo i piani della Regione Lombardia saranno abbattuti e sostituti da un unico ospedale. "Sono anni che, come Partito Democratico, ci battiamo affinché gli Ospedali, San Carlo e San Paolo, vengano riqualificati e rilanciati, anziché abbattuti per essere sostituiti da un'unica struttura. La pandemia ha esasperato criticità già esistenti e ha reso evidente l'indispensabilità di una medicina di prossimità, vicina ai cittadini. Tutte criticità che l'abbattimento di due ospedali aggraverebbero" ha osservato la segretaria Pd.

"Non possiamo lasciare interi quartieri sguarniti di presidi. Ieri il Comune di Milano, attraverso una lettera che l'assessore Pierfrancesco Maran ha inviato a Letizia Moratti, si fa portavoce di questa istanza, in particolare, chiedendo di mantenere al San Paolo il fondamentale presidio di Pronto soccorso e sviluppando un progetto, in sinergia con l'Università degli Studi, per realizzare un campus di medicina all'interno del San Carlo. L'assessore Maran ha chiesto un confronto a Regione, che per ora si trincera nel silenzio. Sollecitiamo una risposta: questo tema, insieme alla scarsità di medici di base, rappresenta un'assoluta priorità. Sulla sanità c'è bisogno di un'inversione di rotta totale, di mettere al centro la cura delle persone" ha proseguito Roggiani.

"Il Municipio 6 ha da subito preso posizione contro l'ipotesi di chiusura o ridimensionamento dell'ospedale San Paolo. Molti dei servizi offerti sono irrinunciabili per il bacino d'utenza di questo ospedale, che riguarda i 150.000 cittadini di questo Municipio, ma anche la cittadinanza del Municipio 5 e di altri comuni del sud-sudovest. Molto importante, ad esempio, è il pronto soccorso, i cui locali sono stati recentemente ristrutturati, che ogni anno gestisce oltre 10.000 accessi in codice di urgenza. Accessi per i quali la prossimità del servizio può fare la differenza tra la vita e la morte. I due presidi ospedalieri del San Paolo e San Carlo vanno certamente ammodernati, ne va previsto un utilizzo meglio integrato con altri servizi presidi sanitari, ma non può essere messo in discussione il mantenimento presso queste strutture dei servizi essenziali" ha aggiunto il Presidente del Municipio 6 Santo Minniti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli