Pd, Renzi: con Zingaretti discontinuità, normale torni Bindi

Afe

Roma, 25 set. (askanews) - "Zingaretti come prima scelta ha messo responsabile delle riforme uno che ha votato no al nostro referendum istituzionale. Al lavoro ha messo uno dei pochissimi che ha sempre detto no al Jobs Act. Bastano questi due segnali per capire che sui contenuti c'è una discontinuità molto forte e legittima. Se Bindi e Boldrini tornano nel Pd li capisco, è fisiologico: in bocca al lupo". Lo ha detto Matteo Renzi, in un incontro con i giornalisti della stampa estera a Roma.