**Pd: 'riformisti' dem si organizzano, Delrio riunisce sua area, in sala anche Franceschini** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Al momento le 'aree' restano distinte ma, ad ascoltare gli interventi, molti sono i punti in comune. Dice Delrio: "La politica deve tornare. Il governo Draghi è una parentesi importante e necessaria, va sostenuto ma il modo migliore per farlo è che la politica ricominci a fare politica, a dare un orizzonte a una strategia per il futuro". Con il coraggio di "un riformismo radicale" nei principi e con l'attenzione ai territori. 'Ripartire dalle comunità' è il titolo del convegno. "Da parte nostra -spiega Delrio- c'è la volontà di essere vicini ai territori e aiutare così il nostro partito a rafforzarsi. Questa classe dirigente di sindaci deve avere sempre di più l'idea che questo partito è il partito delle loro comunità".

Quanto all'organizzazione dell'offerta politica, per Delrio il campo largo deve andare da Renzi ai 5 Stelle. Come ha spiegato anche questa mattina in un'intervista. Concordano Serracchiani e Nardella. Più cauto invece è Peppe Provenzano. Il vicesegretario del Pd, ospite dell'iniziativa, apprezza lo spirito di 'Comunità democratica': "Noi dovremmo essere tutti uniti in una battaglia contro la degenerazione delle correnti" mentre è utile "creare spazi sociali per inettare politica nella nostra discussione".

E sul campo largo da Iv a M5S, Provenzano osserva alludendo a Matteo Renzi: "Va bene il campo largo ma con alcune regole fondamentali: bisogna scegliere la maglietta perchè non si può giocare un giorno con una squadra e un giorno con l'altra…". E poi ancora più esplicito: "Apriamoci alle forze liberali che assumano i temi della sensibilità sociale ma chiediamoci anche che cos'è essere liberali: non mi pare centri molto con l'Arabia Saudita…".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli