Pd Roma: preoccupati per solidarietà a 4mila dipendenti Atac

Sis

Roma, 24 mar. (askanews) - "Esprimiamo grande preoccupazione per la decisione di Atac di attivare il fondo bilaterale di solidarietà del trasporto pubblico che coinvolge circa 4mila lavoratori. Già ieri abbiamo chiesto la riunione urgente delle commissioni Mobilità e Bilancio con la presenza degli assessori Pietro Calabrese e Gianni Lemmetti. Purtroppo ad oggi non abbiamo avuto ancora risposte dai presidenti M5S delle rispettive commissioni consiliari". Così in una nota il gruppo capitolino del Pd.

"Ribadiamo la necessità e l'urgenza di conoscere l'impatto complessivo che le misure adottate da Atac avranno sui livelli occupazionali dell'azienda e sull'intero sistema economico del territorio interessato - aggiunge la nota -. E' evidente che una decisione come quella di rimuovere temporaneamente dal servizio 4.000 addetti potrebbe incidere fortemente sul sistema integrato del trasporto regionale ed sulla gestione delle ferrovie ex concesse e il contratto di servizio in essere tra Regione Lazio e Atac S.p.A. ma soprattutto sulla vita degli addetti stessi che avranno una riduzione fortissima dei loro stipendi".

"Chiediamo a Roma Capitale di attivarsi affinché si trovino le risorse per integrare più possibile gli emolumenti dei lavoratori e si avvii un confronto con Regione e soprattutto Governo con i quali ribadire la necessità di destinare fondi consistenti alla salvaguardia delle aziende del settore TPL oggi in piena crisi", conclude il Pd.