Pd, Romano: bene congresso, sia vero su linea e gruppi dirigenti

Afe

Greccio (Rieti), 14 gen. (askanews) - "Qui inizia un percorso che dovrà condurre a un congresso, come ha detto giustamente Zingaretti. Un congresso vero, autentico, come fa il Pd: sulla linea politica, sui gruppi dirigenti, su quello che vogliamo dire al Paese. Al Pd non serve un congresso a tesi, in cui si parla soltanto di programma, serve un congresso vero e su questo Zingaretti ha lanciato una sfida che va raccolta positivamente". Lo ha detto Andrea Romano, portavoce di Base riformista, a margine del seminario del Pd in corso all'abbazia di San Pastore a Greccio (Rieti).

Quindi anche con candidati alternativi a Zingaretti? "Perché no? Se si fa un congresso è chiaro che si discute anche di gruppi dirigenti. Dobbiamo essere il contrario della Casaleggio: un partito contendibile, aperto, che fa le primarie".

"Il Pd - ha detto ancora Romano - deve insistere su due temi particolari: su crescita e sviluppo insieme alla protezione e una discussione radicale sui dl sicurezza. Dobbiamo smontare quell'impianto dei decreti sicurezza. I decreti Salvini vanno cancellati e riscritti da zero con una legge che sostituisca completamente quello che hanno inteso fare".