Pd, Sassoli: se qualcuno ci lascia non dobbiamo esserne felici

Afe

Cortona (Ar), 14 set. (askanews) - "Non dobbiamo volere la semplificazione, noi siamo chiamati a gestire la complessità. Nel nostro partito ci sono tanti temperamenti, sensibilità, esperienze, e se qualcuno ci lascia non mi sento più libero". Lo ha detto David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, intervenendo alla convention di AreaDem in corso a Cortona.

"Penso - ha aggiunto - che noi dobbiamo vivere la complessità e chiedere anche ad altri la stessa responsabilità. Poi ognuno il destino se lo sceglie e la strada è quella che ciascuno vuole intraprendere, ma questo non ci deve rendere più felici: non è utile e non è auspicabile".