**Pd: in segreteria nodo tempi Congresso, per anticipo primarie possibile voto in assemblea**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 nov. (Adnkronos) – Il nodo dell'anticipo dei tempi del congresso che sta animando da settimane il dibattito tra i dem, è emerso anche nella segreteria di oggi con Enrico Letta. A sollevarlo, si riferisce, sarebbe stato Enrico Borghi tra gli altri. Ma non c'è accordo tra le anime dem sullo stringere i tempi del congresso e la data del 12 marzo per le primarie – già frutto di una mediazione portata avanti da Letta tra chi voleva accelerare e chi no- votata in Direzione al momento resta invariata.

Se si raggiungesse un nuovo accordo per anticipare le primarie, occorrerebbe o una nuova Direzione o un voto in assemblea nazionale se venisse avanzata una proposta in questo senso. La data dell'assemblea nazionale non è stata ancora fissata, ma si farà entro il 18 novembre.