Pd: Stumpo, Grillo invece di attaccarci risponda alle domande su di lui

(ASCA) - Roma, 18 - ''Anziche' nascondersi per le espulsioni dei rappresentanti del suo movimento che hanno osato fare domande e sollevare dubbi sulle sue primarie, Grillo trova ancora coraggio di fare lezioni sulle primarie altrui''. Ad affermarlo e' Nico Stumpo, responsabile Organizzazione del Partito Democratico, che aggiunge: ''A rispondergli bastano i fatti. Le primarie del Pd hanno coinvolto un numero di persone (3.110.000) pari a 100 volte quelle del M5S (31.600). Le primarie per i parlamentari del Pd prevedono un meccanismo di selezione dei candidati mai cosi' aperto e trasparente nella storia della politica italiana. E non, come nel caso delle parlamentarie grilline, la possibilita' di candidarsi solo per chi ha gia' partecipato a elezioni con il M5S, oltre che un sistema di voto che e' il trionfo dell'opacita' e del sospetto''. ''Grillo farebbe quindi meglio, piuttosto che attaccare gli altri, a trovare il tempo per rispondere alle domande che i suoi militanti hanno sollevato sulle sue primarie e fare chiarezza sui tanti punti oscuri. Perche' se non lo fa -conclude Stumpo- rischia che le sue parlamentarie vengano chiamate in un altro modo: le pagliacciarie''.

Ricerca

Le notizie del giorno