Pd: Vaccari, 'no a un regolamento di conti, sarebbe la nostra fine'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov (Adnkronos) – "La nostra fine sarebbe ora gettarsi in un regolamento di conti tra le vecchie appartenenze e in una sfida solo sui nomi. Discutiamo sulle idee, sulle nostre culture politiche, scegliamo un profilo netto e, in una cornice in cui tutti si possano riconoscere, vediamo quale figura interpreterà meglio quel profilo". Lo ha detto Stefano Vaccari, deputato e responsabile Organizzazione del Pd, a radio Immagina parlando del Congresso Pd.

"Responsabilità da parte di tutti come quella messa in campo dal segretario Enrico Letta all’indomani della sconfitta del 25 settembre. Mantenendo ferma la barra sul percorso costituente e rifondativo del partito democratico e modificando, tutti insieme, l’articolo 12 dello Statuto attraverso una norma transitoria per permettere di celebrare il congresso in tempi che possano essere più rapidi. E’ il mio auspicio in vista dell’Assemblea nazionale di sabato”, ha spiegato tra l'altro Vaccari.