Pd: Vaccari, 'se si elegge segretario non sarà reggente, altrimenti si va verso congresso'

·1 minuto per la lettura
Pd: Vaccari, 'se si elegge segretario non sarà reggente, altrimenti si va verso congresso'
Pd: Vaccari, 'se si elegge segretario non sarà reggente, altrimenti si va verso congresso'

Roma, 10 mar. (Adnkronos) – "L’Assemblea nazionale ha due possibilità, quella di capire se ci sono candidature alla segreteria che possono essere messe ai voti e chiudere quindi la vicenda dopo l’esito di quel voto, oppure avviare il percorso verso il congresso e, in quel caso, la presidente Valentina Cuppi rimarrebbe alla guida del Pd, insieme ai gruppi dirigenti in carica. Se si andasse nella direzione auspicata di eleggere una segretaria o un segretario, quella figura sarebbe in tutto e per tutto la segretaria o il segretario nazionale del Partito democratico, fino alla fine del mandato. Quindi, per fare chiarezza, non c’è alcuna figura di ‘reggente’ o ‘traghettatore’”. Lo ha affermato Stefano Vaccari, dirigente del Partito democratico, intervenendo assieme a Marco Furfaro a Radio Immagina, la web radio del Pd.

“Se l’Assemblea domenica non dovesse trovare una sintesi, possiamo cominciare a costruire un percorso verso il congresso che si terrà quando ci saranno le condizioni. Nel frattempo il partito è in campo, con la dirigenza e gli organi decisionali attualmente in carica. Abbiamo la necessità di prendere sul serio i temi e le questioni che Nicola Zingaretti ha posto al centro della sua scelta dolorosa ma coraggiosa, perché sono ragioni che vengono da lontano, riguardano il modo di stare insieme con idee diverse, plurali e che richiamano le ragioni stesse della nascita del Pd.