Pd, Zingaretti: a Renzi ricordo che il nemico è la destra

Tor

Roma, 23 ott. (askanews) - "C'è un motivo se il Pd è diventato il bersaglio di tanti: resiste nei sondaggi e mantiene una sua centralità. Più è forte il Pd, più è debole Salvini". Detto questo affermare che il Pd è il partito delle tasse "è un'uscita talmente infelice che se ne sono resi conto persino dentro Italia viva". Poichè "è surreale l'ossessione di denigrare il partito di cui si faceva parte fino a due settimane fa: l'avversario, lo ricordo, è la destra". Lo dice il segretario del Pd Nicola Zingaretti a Repubblica, rispondendo alle bordtae quotidiane sul Nazareno da parte del neo partito di Matteo Renzi, Italia Viva.

"Non lo so - risponde ancora Zingaretti alla domanda se a suo giudizio IV punti all'elettorato dem o di centrodestra- ho visto che Briatore è uno sponsor dell'alleanza Renzi-Salvini".