Pdl, in sondaggio Ipr elettori divisi in 2 su appoggio governo

L'ex premier Silvio Berlusconi (a sinistra) al fianco di Angelino Alfano. REUTERS/Alessandro Bianchi (Reuters)

ROMA (Reuters) - Gli elettori del Pdl sono divisi in due sul fatto se il partito dovrà sostenere il governo Letta anche dopo il voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi e danno ormai per scontata una scissione in due del partito. E' quanto emerge da un sondaggio Ipr per il Tg3 Rai. Secondo il sondaggio il 47% di coloro che votano Pdl sarebbero favorevoli a togliere la fiducia al governo come chiede Berlusconi mentre il 43% è favorevole alla linea del vicepremier Angelino Alfano di continuare a sostenere l'esecutivo. Il 54% dello stesso campione ritiene che la frattura nel partito tra presidente e segretario sia ormai "un dato di fatto" mentre solo il 29% ritiene quello che sta avvenendo "solo una discussione interna, non una scissione". Per quel che riguarda la fiducia nei leader nettamente avanti Alfano su Berlusconi: dopo il duo del Pd Matteo Renzi (primo con il 48%) ed Enrico Letta (che lo segue a ruota con il 44%), Alfano si piazza terzo con il 30% dei consensi e Berlusconi, ormai vicino alla decadenza, è quarto con il 19%, poco avanti Beppe Grillo che ha il 13%. Il 53% del campione ritiene che si voterà per le elezioni politiche l'anno prossimo, mentre solo il 34% ritiene che arriveremo fino al 2015. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia