Pechino 2022, ammessi gli spettatori ma solo se residenti in Cina

·1 minuto per la lettura

Niente spettatori dall’estero alle Olimpiadi invernali del prossimo anno a Pechino. I biglietti saranno venduti solo a chi vive in Cina. Una decisione presa per contrastare i nuovi contagi da Covid 19. Sempre a proposito della pandemia, Secondo il Comitato Olimpico Internazionale, ha fatto sapere che solo gli atleti completamente vaccinati saranno esenti dalla quarantena di 21 giorni all'arrivo.

La "politica di vaccinazione" descritta dal Cio prevede che saranno accettati tutti i vaccini riconosciuti dall'OMS o approvati dagli Stati presenti ai Giochi. Tutti coloro che, per motivi medici, non si saranno vaccinati, saranno valutati caso per caso. Il Cio ha precisato di aver preso questa decisione perché ha a cuore la salute di atleti e spettatori di tutto il mondo, dunque questa limitazione è necessaria per un sicuro svolgimento dei Giochi invernali.

Secondo le linee guida, dal 23 gennaio fino alla fine delle Paralimpiadi il comitato organizzatore isolerà tutte le aree relative ai Giochi — quindi alloggi, spazi comuni, sedi di gare e cerimonie — per permettere lo svolgimento della manifestazione all’interno di una grande “bolla” dotata anche di un suo sistema di trasporto.

Le Olimpiadi di Pechino inizieranno il 4 febbraio 2022 e si concluderanno il 20 dello stesso mese. A differenza dei Giochi estivi di Tokyo, a Pechino ci potrà essere il pubblico, ma non proveniente dall’estero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli