Pechino contro Trump: "Virus cinese? Basta accuse gratuite"

webinfo@adnkronos.com

Cina contro Usa. A suscitare le ultime ire del gigante asiatico è il ricorrere del binomio "virus cinese" tra i tweet di Donald Trump nel mezzo dell'emergenza Covid-19. "Negli Stati Uniti alcuni politici hanno associato il coronavirus alla Cina. Esprimiamo forte indignazione e rifiutiamo simili dichiarazioni - ha detto il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Geng Shuang -. Chiediamo agli Stati Uniti di correggere immediatamente i loro errori e di porre fine alle accuse gratuite nei confronti della Cina". 

"Con la pandemia di Covid-19 che si diffonde e peggiora nel mondo, il compito più urgente della comunità internazionale è una risposta con sforzi incisivi e concordati", ha aggiunto Geng, facendo appello alla "cooperazione internazionale" nella battaglia contro il coronavirus e invitando gli Stati a "occuparsi prima delle loro questioni".