Pechino rimuove il suo rappresentante a Hong Kong -2-

Bea

Roma, 4 gen. (askanews) - Da mesi milioni di persone scendono in piazza in manifestazioni spesso segnate da violenze per chiedere più democrazia, la sfida più spettacolare al regime di Pechino dal 1997, quando la città è stata restituita alla Cina dalla Gran Bretagna. Il governo di Hong Kong poggia sul principio "un Paese, due sistemi" che dà al territorio libertà ignote nella Cina continentale, ma che secondo i manifestanti vengono costantemente erose.

Wang, 62 anni, era a capo dell'ufficio di rappresentanza dal 2017. A dicembre erano circolate le prime voci di una sua imminente destituzione e lui aveva promesso sostegno incrollabile al governo di Hong Kong e alla polizia nel tentativo di chetare le proteste.