Pecoraro Scanio: basta scippi. Restituire 60 miliardi al Sud!”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 apr. (askanews) - "Rispettare le indicazioni Ue e sostenere in particolare i piccoli comuni e le aree interne". Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde e già ministro dell'ambiente e dell'agricoltura oggi ha incontrato in piazza Plebiscito a Napoli i sindaci siciliani delle Madonie allo stand dei castelli di Sicilia, Mario Cicero sindaco di Castelbuono e i sindaci di, Polizzi Generosa, San Mauro Castelverde, Gangi, Blufi, Collesano, Pollina, Sciura, Montemaggiore Belsito, Petralia Sottana.

"Il recovery Fund non può partire con l'assurdo scippo di 60 miliardi al sud. Le indicazioni Ue sul next Generation sono chiare e servono al rilancio delle zone in maggiore difficoltà specie occupazionali. Non vorrei che la presenza della Lega nel governo stia penalizzando il Sud. Il parlamento deve intervenire subito sennò saremo costretti a chiedere alla Ue di correggere il piano con grande vergogna per il governo - ha dichiarato Pecoraro Scanio, per anni parlamentare campano e con nonno di Agrigento, che ha aggiunto : "In particolare occorre poi rilanciare i piccoli comuni specie delle aree interne come le Madonie o anche l'Appennino centro-meridionale o ancora paesi come quello da cui veniva mio nonno, Alessandria della Rocca sulle montagne di Agrigento".