Pecoraro Scanio: Salvini si rassegni, Italia resterà antinucleare

featured 1666948
featured 1666948

Roma, 4 nov. (askanews) -“Salvini si rassegni, l’Italia è e resterà un Paese antinucleare”. Inizia così il messaggio di Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde, al vicepremier e ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Matteo Salvini.

“Regalerò a Salvini il libro su Marco Pannella, il primo eroe antinucleare italiano. Oggi che l’energia prodotta da sole e vento costa meno di quella da fossili e nucleare, riproporre centrali insicure e antieconomiche è solo accanimento ideologico. Il nuovo nucleare pulito non esisterà prima di 20 anni”.

“E se inizieranno di nuovo come nel 2008 saranno sconfitti da un terzo referendum. Noi l’8 novembre, 35esimo anniversario di quel referendum che con l’80% dei voti rese l’Italia libera dal nucleare, da Ecomondo a Rimini lanceremo una nuova campagna antinucleare e pro-rinnovabili. Non ci riporteranno agli anni ’70. All’Italia serve una rivoluzione Ecodigital”.