Pediatria: raffreddore di primavera per 1,3 mln di 'under 18' italiani

Roma, 17 apr. (Adnkronos Salute) - Starnuti di primavera per 1 milione 380 mila 'under 18' italiani. A 'censire' i raffreddati è il pediatra di Milano, Italo Farnetani, che spiega all'Adnkronos Salute come il malanno sia diffuso soprattutto fra i più piccoli, ma non solo: "Si tratta di 250.000 bebé tra 0 e 1 anni, 200.000 tra 2 e 3 anni, 250.000 tra 4 e 6 anni e 680.000 tra 7 e 18 anni".

Meno frequenti, ma pur sempre frequenti, "i casi di vomito: in alcuni bambini si tratta di una conseguenza della rinofaringite, mentre in altri l'infezione è di tipo gastrointestinale, e il vomito è accompagnato da mal di pancia e scariche", dice il pediatra, autore del volume 'Da 0 a 3 anni' (Mondadori), che stima in oltre 200.000 i casi fra i più piccoli: "In questi giorni ci segnalano vomito e diarrea in 170.000 da 0 a 2 anni e 40.000 di tre anni. Quella di questi giorni è la terza epidemia di raffreddore dell'anno, dopo quelle di ottobre e di gennaio. Ed è strettamente legata al brutto tempo. Il raffreddore, poi, è un malanno che ha la caratteristica di diffondersi spesso in famiglia, per cui è facile che i 'baby-untori' contagino i genitori, e che questi portino il virus in ufficio".

L'incubazione del raffreddore è di 2-3 giorni, ricorda il pediatra. "E se nei più grandi può esserci il fastidio di mal di gola e naso colante, nei piccoli il naso congestionato può ostacolare le poppate. Per questo è bene liberare spesso il nasco con la soluzione fisiologica, o farsi prescrivere un decongestionante nasale dal pediatra, applicandolo anche prima del pasto", conclude.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno