Pedofilia, "Benedetto XVI pronto a testimoniare in processo a Monaco"

(Adnkronos) - Il Papa emerito Benedetto XVI è disponibile a testimoniare in un possibile processo a Monaco di Baviera per abusi sessuali commessi da un sacerdote. Lo ha confermato una portavoce del tribunale all'agenzia stampa tedesca Dpa.

Al centro del caso vi è un sospetto prete pedofilo, identificato come Peter H. La vicenda coinvolge l'arcidiocesi di Monaco e Freisig, Benedetto XVI che ne è è stato arcivescovo fra il 1977 e il 1982 e il suo successore, il cardinale Friedrich Wetter. La procura sta cercando di stabilire la colpevolezza del sacerdote ed eventuali responsabilità delle istituzioni religiose, nella vicenda di abusi di cui è stato vittima un bavarese che oggi ha 38 anni. Un rapporto sul sacerdote, diffuso in gennaio, riferisce anni di abusi. Invece di denunciare l'accaduto, l'arcidiocesi è accusata di aver trasferito il Peter H. in altre parrocchie, dove gli abusi si sono ripetuti.

La disponibilità del Papa emerito, Joseph Ratzinger, permette di superare uno dei possibili ostacoli in un eventuale processo. A causa della prescrizione, il tribunale potrà soltanto stabilire l'eventuale colpevolezza di Peter H e disporre il pagamento di un risarcimento. "Se la Chiesa cattolica e gli imputati, salvo il recidivo Peter H., manterranno quanto dichiarato pubblicamente da tutti gli attori della Chiesa, ovvero rispetteranno gli obblighi cristiani e ammetteranno gli errori commessi, allora il processo avrà avuto successo", ha commentato Andreas Schulz, avvocato della vittima degli abusi.