Pedofilia, in Chiesa Usa netto aumento di denunce nel 2018-2019 -2-

Ska

Roma, 26 giu. (askanews) - Il primo dato che emerge dal documento, che copre il periodo dal I luglio 2018 al 30 giugno 2019, il netto aumento di denunce di abusi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente: in tutto 4.434, presentate da 4.220 persone oggi adulte. Un aumento - precisa un comunicato della Usccb - riconducibile in parte a nuove denunce che si sono aggiunte durante processi, programmi di risarcimento e procedure fallimentari in corso. 37 invece le denunce di persone ancora minorenni, di cui 8 accertate, 7 non fondate, 6 con prove insufficienti, 12 ancora in fase di accertamento, 3 riguardanti ordini religiosi e 1 riferita a un'altra diocesi.

Delle 4.434 denunce, 2.183 sono state certificate dalle stesse diocesi, 1.470 sono state portate avanti dai procuratori dei diversi Stati e 781 sono venute alla luce grazie all'impegno di qualcuno che ha dato voce alle vittime, come famigliari, organizzazioni, forze dell'ordine, o anche sacerdoti, ordini religiosi e diocesi diverse da quella dove l'abuso era avvenuto.

Nello stesso periodo preso in esame le diocesi ed eparchie americane hanno aiutato e dato sostegno psicologico a 1.138 nuove vittime con le loro famiglie. Insieme a loro hanno continuato ad essere assistite 1.851 vittime e familiari che hanno denunciato gli abusi in audit precedenti.

Nel 2019 sono state poi condotte oltre 2.6 milioni verifiche sui trascorsi di esponenti del clero, personale e volontari che lavorano per la Chiesa. Inoltre, 2,6 milioni gli adulti e 3,6 milioni i bambini e giovani sono stati coinvolti in programmi di informazione e sensibilizzazione per aiutare a riconoscere e denunciare casi di abuso.