Pedofilia, Vaticano avvia indagine sul cardinale Ricard

(Adnkronos) - La S. Sede, dopo l’ammissione del cardinale francese Jean Pierre Ricard, di avere abusato di una 14enne quando era parroco, ha deciso di avviare "una investigatio praevia" sul cardinale vescovo emerito di Bordeaux e presidente della Conferenza episcopale francese dal 2001 al 2007. Lo fa sapere il portavoce del Vaticano, Matteo Bruni.

"A seguito degli elementi emersi negli ultimi giorni e della dichiarazione resa dal cardinal Ricard - ha affermato Bruni - per completare l’esame di quanto accaduto, si è stabilito di dare inizio ad una investigatio praevia e si sta ora valutando la persona più indicata a condurla con la necessaria autonomia, imparzialità ed esperienza, in considerazione anche del fatto che le autorità giudiziarie francesi hanno un fascicolo aperto sul caso".

In genere, non si inizia un processo canonico finché le autorità giudiziarie di un Paese, in questo caso la Francia, non hanno chiuso il proprio; e spesso alla conclusione del processo civile la Chiesa può chiedere la documentazione alle autorità giudiziarie per poterla integrare nella propria valutazione.