Pedopornografia, attore austriaco nei guai

Un popolare attore austriaco, Florian Teichmeister, è stato denunciato dalla procura della Repubblica di Vienna per possesso di materiale pedopornografico.

Nel corso di una perquisizione domiciliare la polizia ha sequestrato 22 supporti di memoria informatica contenenti oltre 58.000 files riguardanti minori ritratti mentre subivano attività sessuali. I files incriminati sarebbero stati archiviati in un periodo compreso tra il 2008 e il 2021.

L'indagine è andata avanti per un anno e mezzo, e sarebbe stata integrata dalla collaborazione della ex fidanzata dell'attore, il quale ha ammesso le proprie responsabilità, secondo quanto ha detto il suo legale Michael Rami.

"Florian Teichtmeister si dichiarerà colpevole nel procedimento penale. Ha confessato già nella fase delle indagini preliminari collaborando con le autorità. Da due anni segue un trattamento terapeutico per superare i problemi psicologici che lo hanno portato a possedere i file in questione. Si assume quindi la piena responsabilità delle proprie azioni, ma sottolinea che si tratta di un reato puramente digitale e che non ha fatto del male a nessuno".

Il processo a carico dell'attore, che da oltre vent'anni recita a teatro e in numerose produzioni per cinema e televisione, è in calendario per il prossimo otto febbraio davanti alla corte di Vienna.

Le accuse a carico di Teichmeister potrebbero avere delle ripercussioni sul destino del suo ultimo film, Corsage, potenzialmente in corsa per una nomination agli Oscar.

Se condannato Teichmeister rischia una pena fino a due anni di carcere.