Pedrazzini: contro antibioticoresistenza agire anche su allevamenti

Pol/Vlm

Roma, 8 nov. (askanews) - "Il fenomeno dell'antibiotico-resistenza è, da tempo, un'emergenza conclamata, così come è noto che in Italia questo problema assume contorni particolarmente rilevanti. Secondo l'Ocse siamo il secondo paese tra gli Stati membri quanto a prescrizioni di antibiotici attraverso i servizi territoriali, con il conseguente rischio di crescita dei tassi di resistenza". Lo dichiara il deputato di Cambiamo! Claudio Pedrazzini, componente della Commissione Affari sociali.

"Oltre al tema della somministrazione umana di antibiotici, tuttavia, ci sono rischi di cui si parla e che sono connessi all'uso di questi farmaci sugli animali da macello che poi finiscono nelle diete degli italiani. Alcuni studi testimoniano che la percentuale degli antibiotici destinati agli allevamenti raggiunge il 70%, dato tra i più alti d'Europa. È di tutta evidenza che anche questo consumo finisce per inficiare la capacità degli antibiotici di agire nell'uomo. Entrambi gli aspetti devono dunque chiamare il legislatore ad una maggiore sensibilità e all'avvio di un confronto serio su una problematica oramai urgente", conclude.