Peggiora la flessione del mercato dell’usato: -12,6% e 380.000 auto in meno nei 7 mesi 2022

(Adnkronos) - Nei primi 7 mesi 2022 si posiziona sempre intorno al 49% la preferenza verso auto usate diesel, seguite dal benzina, poco sotto il 40% . ( fonte UNRAE)

Il Gpl con il 4,4% di quota copre il terzo posto e, con una share del 3,4%, al quarto posto si posizionano le ibride. Il metano si ferma al 2,2%.

I trasferimenti netti di auto elettriche pure (BEV) salgono invece allo 0,4% e le plug-in allo 0,6%.

Tra privati c'è dialogo, infatti arrivano al 56,7% i passaggi di proprietà tra cittadini (guadagnando oltre 10 punti), questo a causa di una minore disponibilità di auto presso le reti di vendita.

Scendono invece al 38,8% quelli da operatore a cliente finale. Sostanzialmente stabili i trasferimenti provenienti dal noleggio (0,7% complessivo), perdono mezzo punto quelli da Km0 (al 3,9%).

Lo scenario si conferma stabile anche nell’analisi per regione, da cui si evince che il 35% dei passaggi di proprietà nei primi 7 mesi 2022 è avvenuto in Lombardia, Lazio e Campania.

Gli scambi di autovetture con oltre 10 anni di anzianità si posizionano intorno al 51% dei trasferimenti.

Stabile al 15% la quota delle auto da 6 a 10 anni, un ulteriore recupero interessa quella delle auto da 4 a 6 anni (12,1%).

In contrazione invece la quota delle auto più fresche, in particolare quelle da 1 a 2 anni (al 3,5%), per la riduzione delle Km0.