Pelosi a Taiwan, la speaker ha invitato altri rappresentanti Usa

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 lug. (askanews) - Nancy Pelosi, la speaker democratica della Camera dei rappresentanti Usa, non sembra deflettere dalla sua volontà di andare la prossima settimana in visita a Taiwan, nonostante le dure prese di posizione della Cina e la mezza sconfessione del presidente Usa, anche lui democratico, Joe Biden. Non solo: ha anche invitato un piccolo gruppo di parlamentari sia repubblicani sia democratici a recarsi con lei in visita nell'isola rivendicata da Pechino come parte integrante del proprio territorio. Lo ha rivelato a NBC News il repubblicato Michael McCaul, componente della Commissione esteri della Camera dei rappresentanti.

McCaul ha affermato che anche il presidente della commissione, il democratico Gregory Meeks, è stato invitato per il viaggio che, se avvenisse, segnerebbe quello della personalità istituzionale di più alto rango a visitare Taipei da quando gli Usa hanno riconosciuto la Repubblica popolare cinese come legale rappresentante dell'unica Cina.

Il portavoce di Pelosi non ha confermato alcun viaggio relativo alla speaker, giustificandosi con "protocolli di sicurezza". Sicché quella di McCaul è la prima conferma on-the-record del viaggio previsto per la prossima settimana.

La speaker, in realtà, aveva in programma di visitare l'isola già ad aprile ma è stata bloccata dal Covid-19.

Il rappresentante repubblicano, dal canto suo, ha declinato l'invito per impegni personali assunti precedenti che andrebbero in conflitto con il viaggio. Un portavoce di Meeks non ha fornito alcun commento.

Il Pentagono, dal canto suo, ha giudicato "non una buona idea" il viaggio e Biden, interpellato sulla questione, ha richiamato la contrarietà dei militari, di fatto associandosi a questa.

Tra l'altro, queste tensioni intervengono in un momento in cui si fanno più intensi i negoziati in vista di un'atteso summit virtuale tra Biden e il presidente cinese Xi Jinping, che dovrebbero parlare di diverse questioni, da Taiwan alla guerra russo-ucraina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli