1 / 15

La serie su Versace? “Non autorizzata dalla famiglia”

Polemiche tra i Versace e gli autori della serie dedicata all’omicidio di Gianni. Una nota della famiglia, infatti, in queste ore dichiara che la famiglia “non ha autorizzato né ha avuto alcun coinvolgimento nella serie televisiva dedicata alla morte di Gianni Versace. Dato che Versace non ha autorizzato il libro da cui è parzialmente tratta, e non ha preso parte alla stesura della sceneggiatura, questa serie televisiva deve essere considerata un’opera di finzione”.

La serie su Versace? “Non autorizzata dalla famiglia”

E’ il 15 luglio 1997 e a Miami Beach lo stilista italiano Gianni Versace viene colpito mortalmente dai proiettili sparati da un assassino. Un omicidio da prima pagina, che diventa ancora più leggendario per l’incredibile caccia all’uomo che ne segue. E che dura otto giorni, quando verrà trovato il cadavere di Andrew Cunanan, il presunto killer.

L’omicidio di Gianni Versace è protagonista della terza serie di American Crime Story, la serie tv che affronta i più famosi casi criminali americani. Dopo O.J. Simpson, già andato in onda, dopo l’uragano Kathrina, nel 2018 è la volta di Gianni Versace. Una serie che, però, a poche ore dalla messa in onda la famiglia Versace ha rinnegato.