Pena morte: Olmi, vergognosa dimostrazione idiozia umana (Sole 24Ore)

(ASCA) - Roma, 11 ago - Martedi' 7 agosto, alle 23.27 ora

italiana, quando a Huntsville in Texas sono le 18.27, viene

respinto l'ultimo ricorso alla Corte suprema e si procede

all'esecuzione capitale di Marvin Wilson, afroamericano di 54

anni, rinchiuso nel braccio della morte da diciotto anni.

Il tema della pena di morte, soprattutto nel caso in cui

l'esecuzione capitale riguardi una persona con un grave

ritardo mentale, e' di estrema delicatezza.

Su questo episodio della cronaca recente si innesta la

riflessione che Ermanno Olmi fa sulle pagine di Domenica,

l'inserto culturale del Sole 24 Ore in edicola domani,

proprio sul tema dell'esecuzione capitale, che il regista non

esita a considerare una vergogna per Stati considerati

all'avanguardia nella pratica della democrazia.

Un crimine, scrive Olmi, che costituisce ''la piu'

vergognosa dimostrazione della nostra idiozia quando la

supponenza umana ritiene di poter giudicare secondo il

proprio concetto di giustizia''. E rispetto al quale,

aggiunge ''anche noi, tacendo e straniandoci, diventiamo

complici''.

Ricerca

Le notizie del giorno