Pence contro la Nba: "Una sussidiaria dei comunisti cinesi"

A24/Pca

New York, 24 ott. (askanews) - "La Nba si comporta come una sussidiaria" del partito comunista cinese. È il duro attacco del vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, intervenuto sulle polemiche suscitate dalla 'crisi' tra il massimo campionato di basket statunitense e la Cina, iniziata per un tweet di sostegno ai manifestanti di Hong Kong da parte di un dirigente degli Houston Rockets.

"Alcuni dei più grandi giocatori e proprietari della Nba, che esercitano regolarmente la loro libertà di criticare questo Paese, perdono la loro voce quando si tratta della libertà e dei diritti di altri popoli" ha dichiarato Pence. "Mettendosi dalla parte del partito comunista cinese e mettendo a tacere la libertà di parola, la Nba sta agendo come una sussidiaria di un regime autoritario".