Pensione, Carlo Cottarelli propone un anticipo per chi ha figli

·1 minuto per la lettura
riforma pensioni proposta Cottarelli
riforma pensioni proposta Cottarelli

A parlare di riforma delle pensioni è anche Carlo Cottarelli, che si dice favorevole ad anticiparla a chi ha figli.

Riforma pensioni, anticiparla a chi ha figli: la proposta di Cottarelli

Carlo Cottarelli, valutando il calo delle nascite in Italia (che registra un tasso di natalità tra i più bassi al mondo), ritiene opportuno mandare in pensione con anticipo madri e padri di famiglia.

Così il famoso economista ha lanciato la sua proposta in tema di riforma delle pensioni.

Riforma pensioni, le dichiarazioni di Carlo Cottarelli

La proposta di Cottarelli arriva tramite un tweet.

Sul profilo dell’economista, infatti, si legge: “Secondo l’Istat, i nati in Italia nel 2021 scenderanno sotto i 400K. Con pochi figli ci saranno meno lavoratori a produrre ciò che è necessario per gli anziani, obbligando questi a ritardare il pensionamento. Servirebbe un meccanismo premiante: chi fa figli vada in pensione prima.

Riforma delle pensioni, il pensiero di Cottarelli e le altre proposte

Come si andrà in pensione dopo la scadenza di Quota 100? Emanuele Prisco e Walter Rizzetto, deputati di Fratelli d’Italia chiedono al Governo di adottare “tutte le iniziative per rivalutare i parametri di calcolo dell’assegno pensionistico della Polizia di Stato, della Polizia penitenziaria e dei Vigili del Fuoco, tenendo conto della specificità lavorativa di tutto il personale del comparto sicurezza”.

I Cobas (Confederazione dei Comitati di Base) chiedonoabolizione del Jobs Act e della riforma Fornero sui licenziamenti individuali e collettivi”, ma anchepensioni di vecchiaia a 60 anni, rivalutazione delle pensioni attuali e pensioni pubbliche garantite ai giovani”, diminuendo il requisito anagrafico di 7 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli