Pensioni, Più Europa: quota100 fallimento, meno servizi Pa e più costi

Pol/Vlm

Roma, 15 gen. (askanews) - "I dati su quota 100 dell'INPS confermano che a farne uso sono stati principalmente i dipendenti pubblici. Si è verificato un aumento del 300% di uscite nella PA, con una pensione media nel pubblico di 2.160 euro, che ha comportato un buco di dipendenti che, in alcune strutture, supera il 50% e che peggiorerà in modo precipitoso nei prossimi anni. Oltre alla spesa pubblica monstre in sè, i posti vacanti non verranno rimpiazzati per le vigenti norme sul blocco del turnover (alcune ereditate da Tremonti). Quindi avremo meno servizi ma costi in aumento per la collettività a seguito dei prepensionamenti". Lo dichiara Vincenzo Giannico della Direzione di Più Europa.

"Se nei prossimi anni non ci saranno medici, infermieri, carabinieri, poliziotti, maestri, professori, dipendenti comunali e regionali, e tutte le persone che animano la macchina pubblica già pesantemente compromessa da inefficienze e lentezza, avrete partiti e nomi e cognomi con cui lamentarvi: la Lega di Salvini che l'ha fortemente voluta, il 5 Stelle di Di Maio che lo ha permesso, e il PD di Zingaretti che lo ha confermato", conclude l'esponente di Più Europa.