Pentagono: Cina vuole l.000 testate nucleari contro alleati Usa

Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 27 ott. (askanews) - Il documento sulla strategia di difesa nazionale pubblicato oggi, in forma sintetica, si concentra fortemente sulla Cina e la Russia, pur senza dimenticare le minacce di Iran e dei gruppi terroristici di Al Qaeda e Stato Islamico

"La Repubblica Popolare Cinese e la Russia ora pongono le sfide più pericolose per la sicurezza e la protezione interna, anche se le minacce terroristiche persistono", si legge nel documento, spiegando che i due avversari hanno schierato armi spaziali che potrebbero interrompere il GPS e altri servizi "che supportano i militari e la vita civile quotidiana".

Il documento descrive lo sforzo della Cina per espandere rapidamente il suo arsenale nucleare a circa 1.000 testate entro la fine del decennio e potrebbe usarle per "scopi coercitivi, comprese provocazioni militari contro alleati e partner statunitensi nella regione".

A proposito della Russia, nella pagine rese pubbliche, si legge che Mosca è dotata di 2.000 armi nucleari tattiche e non vincolata da alcun trattato che ne limiti il numero. Si aggiunge che potrebbe "usarle per vincere una guerra o evitare la sconfitta se fosse in pericolo di perdere una guerra convenzionale".