Pentagono: lasceremo truppe in Siria a difesa pozzi petroliferi

Bea

Roma, 28 ott. (askanews) - Il segretario alla Difesa Usa Mark Esper ha detto che le forze armate statunitensi manterranno una presenza in Siria per il momento, dopo il raid che ha ucciso il capo dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi, per impedire che i pozzi di petrolio vengano catturati dai militanti dell'Isis.

A una domanda se questo significa che il numero di soldati Usa nel Paese aumenterà, Esper ha risposto "alla fine manderemo truppe a casa". "Il presidente ha preso un impegno a farlo. Ma intanto faremo altre mosse per garantire che possiamo compiere la missione di mettere in sicurezza i pozzi di petrolio in modo da impedirne l'accesso all'Isis" ha detto Esper.