Perù, due violente scosse di terremoto scuotono il Paese

terremoto
terremoto

Paura per le strade del Perù, dove nella notte (in base al fuso italiano) sono state registrate almeno due forti scosse di terremoto, accompagnate da uno sciame sismico piuttosto intenso.

In base ai dati disponibili su INGV la prima e più importante scossa è stata registrata quando in Italia erano le 22:22 di venerdì 28 settembre. Si è trattato di una scossa superficiale, che si è prodotta ad una profondità di 10 km con una magnitudo di 6 gradi della scala Richter.

INGV, inoltre, parla di una seconda forte scossa registrata intorno alle ore 2:09 (in base al fuso italiano) per una magnitudo di 5,9 gradi della scala Richter e per una profondità di appena 1 km.

Terremoto in Perù del 28 ottobre: gli ultimi aggiornamenti e le rilevazioni

Il Perù, purtroppo, è uno di quei paesi della catena andina che si sviluppa intorno ad uno dei tratti del cintura di fuoco del Pacifico, una zona molto estesa che circonda l’oceano più grande del mondo caratterizzata dallo scontro delle placche tettoniche che provocano sovente eruzioni vulcane ed eventi sismici anche molto forti.

In base alle prime rilevazioni dei simosgrafi, l’ultima scossa che si è prodotta nella notte dovrebbe avere avuto epicentro a circa 111 km a sud-ovest della città di Ica ed è stata, per l’appunto, l’ultima in ordine di tempo di una lunga sequela sismica. Almeno per il momento, ad ogni modo, non sono state segnalate da parte delle autorità locali vittime o danni particolari a esseri umani o edifici.