Perù, scoperta enorme fossa comune di bambini vittime di sacrificio -2-

Ihr

Roma, 28 ago. (askanews) - Gli archeologi hanno riferito all'Afp che alcuni dei corpi avevano ancora i capelli e la pelle. Sempre secondo gli esperti, i bambini sono stati uccisi durante la stagione delle piogge e sepolti di fronte al mare, il che significa che probabilmente sono stati sacrificati per placare gli dei Chimú.

I Chimú risiedevano lungo la costa settentrionale del Perù ed erano una delle civiltà più potenti della regione. Raggiunsero l'apogeo tra il 1200 e il 1400 prima di essere conquistati dagli Incas, che furono a loro volta conquistati dagli spagnoli.

Adoravano un dio lunare chiamato Shi che, a differenza degli Incas, credevano fosse più potente del sole. I devoti usavano regolarmente il sacrificio umano e altre offerte durante i rituali spirituali.(Segue)