Per 30 anni un ospedale del Giappone ha usato l'acqua del bagno come acqua potabile

·2 minuto per la lettura
Acqua
Acqua

Per quasi 30 anni l’ospedale dell’Università di Osaka ha utilizzato l’acqua del bagno come acqua potabile. Tutto è iniziato nel 1993, quando la struttura sanitaria è stata aperta.

Ospedale del Giappone usa l’acqua del bagno come acqua potabile per quasi 30 anni

L’ospedale dell’Università di Osaka, a Suita, in Giappone, ha usato accidentalmente l’acqua del bagno come acqua potabile per quasi 30 anni. L’incredibile errore è stato scoperto il mese scorso, quando è emerso che alcuni tubi dell’acqua del rubinetto erano collegati alla toilette. A riportare la notizia il giornale locale Yomiuri Shimbun, citato dal Daily Mail. Dopo alcuni controlli hanno scoperto che 120 rubinetti erano difettosi ed è stato scoperto un problema risalente all’apertura della struttura sanitaria, nel 1993. Sia il personale medico che i pazienti hanno usato l’acqua del bagno per lavarsi le mani, bere e fare gargarismi.

Ospedale del Giappone usa l’acqua del bagno come acqua potabile: l’errore non era mai stato segnalato

Prima d’ora questo errore non era mai stato segnalato o notato. La direzione dell’ospedale ha iniziato la costruzione di un nuovo impianto del trattamento delle acque e tutto è venuto fuori. L’università ha assicurato che è stata aperta un’indagine. Anche se la qualità dell’acqua è ancora in fase di controllo, non è stato confermato alcun rischio per la salute. Dall’aprile del 2014 sono stati effettuati test sul colore, sul sapore e sull’odore dell’acqua una volta a settimana, ma non sono emerse problematiche né pericoli per la salute delle persone.

Ospedale del Giappone usa l’acqua del bagno come acqua potabile: “Molta ansia e preoccupazione”

Un portavoce del dipartimento di salute pubblica ha commentato questa notizia, sottolineando di essere davvero “molto dispiaciuto“. “Gli ospedali universitari forniscono servizi medici avanzati, ma questo episodio ha scatenato molta ansia e preoccupazione tra la popolazione” ha dichiarato. La notizia ha scatenato la preoccupazione delle persone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli