Per Beppe Grillo le sardine sono un "movimento salutare"

"Le sardine c'è da tenerle d'occhio. Che non si facciano mettere il cappello da nessuno. È una cosa interessante, sono un movimento salutare. Sono un movimento igienico-sanitario e vogliono un po' di pulizia, non è sbagliato. Non vogliono rifare la società, vogliono igienizzarla". Parola di Beppe Grillo, intercettato dai cronisti all'uscita dell'Hotel Forum di Roma, dove lo attendeva una fitta agenda di incontri. 

Con il garante M5s sono stati a colloquio Elio Lannutti e Antonio Di Pietro. "Sono qui per difendere l'onore di Elio Lannutti, che attaccano sul piano personale piuttosto che riflettere sulla necessità di fare al più presto questa commissione sulle banche: hanno paura della sua preparazione professionale della sua storia e di ciò che potrebbe fare alla presidenza di questa commissione" ha detto l'ex pm, a proposito della polemica che ha investito il candidato pentastellato alla presidenza della Commissione Banche, il cui figlio - è emerso - lavora alla Popolare di Bari, l'istituto salvato in questi giorni dal governo, 

In seguito a incontrare Grillo si sono recati Davide Casaleggio e ​l l'ex ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli. Il comico genovese è atteso questa sera alle 19 all'assemblea dei senatori M5s che si svolgerà a Palazzo Madama. Anche i deputati del movimento si riuniranno in serata e non è escluso che il co-fondatore del Movimento possa partecipare a questa seconda riunione prevista per le 20:15, si apprende in ambienti parlamentari. "Io non riesco a convincere nessuno, tenetelo ben presente. Se una persona vuole cambiare idea, vuole fare altre cose, può farlo", ha detto inoltre Grillo ai giornalisti a proposito dei cambi di casacca di alcuni parlamentari M5s.

Lasciato l'Hotel Forum, Grillo si è recato al tempio di Adriano, nella sede della Camera di Commercio di Roma, dove il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è giunto per partecipare alla presentazione del piano per l'innovazione. La sua giornata è quindi proseguita al Senato, dove, al suo arrivo, indossava una mascherina medica. Con lui Davide Casaleggio. Entrambi sono stati accolti da un lungo applauso.