Per Cartabellotta, la politica deve considerare l'obbligo di vaccino per gli over 50

·1 minuto per la lettura

AGI - "Dobbiamo vaccinare gli over 50 non ancora vaccinati, accelerare la terza dose degli over 60 fragili e operatori sanitari, soprattutto over 80 e ospiti delle rsa". è l'appello di Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, intervenuto ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta", su Radio Cusano Campus.

"Noi dobbiamo continuare a usare la mascherina al chiuso ed evitare assembramenti - è il consiglio di Cartabellotta -. E poi il contact tracing e la gestione dei focolai. Questi aspetti sono quelli che ci permetteranno di gestire l'inverno in maniera adeguata. Inevitabilmente d'inverno, trascorrendo più tempo al chiuso, l'aerosol facilita il contagio".

Sull'obiettivo del 90% dei vaccinati, Cartabellotta afferma che "in questo momento più che raggiungere quella quota, dobbiamo pensare a coprire più over 50 possibili. Non mi soffermerei tanto sul target del 90%, darei priorità al convincimento degli over 50 non ancora vaccinati. La politica deve valutare come arrivare a questo obiettivo, prendendo in considerazione anche l'obbligo vaccinale per quella fascia d'età".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli