Per Costa si va verso l'estensione del Super Green pass sul lavoro

·1 minuto per la lettura

AGI - "Le evidenze scientifiche ci dicono che la terza dose protegge molto nei confronti della variante Omicron. Con gli ultimi provvedimenti, che il governo ha adottato per gestire al meglio la pandemia, abbiamo voluto dare anche un segnale importante a quei cittadini che si sono sottoposti alla terza dose. C'è una forte crescita dei contagi ma non sul fronte degli ospedalizzati. Si tratta di capire poi quanti sono i no vax fra i ricoverati". Lo ha detto questa sera il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a "Controcorrente" su Retequattro.

"Il governo fino ad oggi ha affrontato un percorso graduale, proseguirà su questa strada, per cui ritengo ragionevole - ha aggiunto Costa - una estensione del super green pass nei luoghi di lavoro, sempre per incentivare la vaccinazione. Un incremento importante c'è stato negli ultimi giorni anche per quanto riguarda le nuove somministrazioni".

Non escluso l'obbligo per altre categorie

"Il green pass e il super green pass hanno consentito al Paese di proseguire in modo graduale verso il ritorno alla normalità. In Italia è sostanzialmente tutto aperto a differenza di altri paesi che hanno introdotto il lockdown. Siamo stati i primi a introdurre l'obbligo vaccinale per alcune categorie. Ci siamo assunti la responsabilità di fare certe scelte e non escludo che questo obbligo venga esteso anche ad altre categorie", ha infine precisato il sottosegretario alla Salute .

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli