Per Dino Zoff lo scudetto sarà un affare a tre con Milan e Inter favorite

·3 minuto per la lettura
calcio scudetto
calcio scudetto

Recentemente intervistato dalla Gazzetta dello sport, Dino Zoff, ex tecnico della Nazionale e già campione del mondo come capitano durante Spagna ’82, ha toccato diversi argomenti, relativi al calcio italiano e in particolare al campionato di serie A 2021-2022. Secondo il dirigente sportivo friulano le squadre favorite per lo scudetto sarebbero tre: Milan, Inter e Napoli, in questo ordine. In particolare l’ex portiere di Juventus e Napoli, esprime le proprie perplessità sul percorso che gli azzurri dovranno compiere durante il prossimo gennaio, quando si disputerà la Coppa d’Africa.

I dubbi di Zoff sul Napoli di Spalletti

Riuscirà Luciano Spalletti a fare punteggio nonostante l’assenza di tre uomini chiave come Osimhen, Anguissa e Koulibaly? Staremo a vedere. Per il momento Milan e Napoli hanno mostrato di avere una buona tenuta atletica, ma la stagione è ancora lunga e dipenderà molto se queste squadre proseguiranno il cammino anche in Europa. L’Inter di Simone Inzaghi per il momento ha mostrato qualche incertezza, pur avendo già disputato gare con un coefficiente elevato. Per il momento dalla lotta scudetto sono state escluse la Roma di José Mourinho, l’Atalanta di Gasperini e soprattutto la Juventus di Allegri. Proprio della Juventus di Allegri ha parlato Zoff, secondo il quale è abbastanza normale avere delle difficoltà dopo una rifondazione. Lo stesso in effetti è accaduto anche al Napoli dopo il primo anno di Ancelotti, quando sulla panchina è arrivato Gennaro Gattuso. Eppure la Juventus viene da nove titolo consecutivi e il cambio di tre tecnici: Allegri, Sarri e Pirlo. Il ritorno di Allegri è stato salutato con un certo calore e con enfasi da una piazza esigente come quella di Torino.

La Juventus di Allegri riuscirà a tornare tra le prime della classe?

Tuttavia ora che il campionato è iniziato da dieci turni, la Juventus è già con un gap di 16 punti dalla vetta. Non è ancora esclusa dalla lotta Champions, ma non sarà facile recuperare punti su Roma e Inter, anche perché insieme alle prime della classe troviamo anche squadre ben allenate come Sassuolo, Verona, ma ancora di più la Fiorentina di Vincenzo Italiano e naturalmente la Lazio di Maurizio Sarri. Molte sliding door, per dirla con un termine inglese, dato che alcuni tecnici hanno già allenato diverse squadre di serie A. Il ritorno di Josè Mourinho è solo l’ultimo tassello che vede Lazio e Inter, al centro di questo strano balletto. Maurizio Sarri ad esempio è primo in classifica per le squadre di serie A che ha allenato: Empoli, Napoli, Juventus e adesso anche Lazio. Anche Spalletti è una vecchia conoscenza per molti club: tra gli ultimi ricordiamo appunto Roma e Inter. Stesso discorso per Stefano Pioli, già tecnico di Inter, Fiorentina e Lazio. Tra i vincenti c’è da considerare naturalmente Allegri, che è l’unico tecnico ad aver vinto con due squadre il titolo di campione d’Italia: prima con il Milan e successivamente per cinque anni con la Juventus. Statistiche e numeri che tornano utili quando si parla di quote scommesse per la stagione in corsa. Se per la lotta scudetto le quote sono più basse per Milan, Inter e Napoli, il discorso che vede coinvolte le squadre per non retrocedere è molto più complicato, così come per la lotta Champions, dove al momento c’è un bel gruppetto composto dalle prime 7 della classe.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli